DAP 2T

DAP 2T

DAP – Dosatrice automatica ponderale

0. Descrizione della macchina base
Serie di macchine adatte ad ogni tipo di liquido, da dosare in contenitori rigidi, nella gamma da 0,5 kg a 300 kg.
Azionamento pneumatico e controllo pneumatico o elettronico, anche in versione ADPE (antideflagrante).
I modelli di questa serie sono identificati dalla sigla DAP seguita da un “n°T”, (numero di testate di dosaggio) e un numero, 5-30-60-300, che corrisponde alla portata Max della bilancia installata.

1. Collegamenti alle reti di energia
a. Aria compressa a 6 Bar (minimo raccomandato per un corretto funzionamento, 5Bar).
b. Energia elettrica 380V – 50 Hz, salvo diversa specifica richiesta.
c. Prodotto da dosare, da rete o da serbatoio.
d. Eventuale liquido di lavaggio e relativo scarico.

2. Configurazione
Oltre agli organi erogatori e di dosaggio, la macchina può essere composta da:
Alimentazione contenitori vuoti.
Orientatori dei contenitori: bocchelli eccentrici, manici, etichettatura o marcatura, ecc.
Alimentatori di coperchi e/o tappi.
Sistemi di chiusura a pressione, a vite, aggraffatura.
Etichettatrici o marcatori.
La macchina dosatrice può essere solo parte della linea di confezionamento: da pallet dei contenitori vuoti a pallet del prodotto imballato

3. Regolazioni preliminari
a. Regolare l’altezza di tutti i dispositivi dal piano di lavoro.
Operazioni normalmente manuali, che possono anche essere motorizzate o automatiche.
b. Regolazione del passaggio contenitore sui piani o nastri trasportatori.
Operazioni normalmente manuali, che possono anche essere motorizzate o automatiche.
c. Regolazione dei pesi, da eseguire sulle bilance.
Le bilance elettroniche hanno sempre la possibilità di tenere in memoria un sufficiente numero di ricette ripetibili.
d. Prodotto
Salvo una completa compatibilità dei prodotti, è sempre necessario procedere allo svuotamento ed al lavaggio, (più o meno accurato, secondo caratteristiche dei prodotti) del sistema di alimentazione: tubi, tramoggia, pompe, organo erogatore, ecc.
Operazione normalmente manuale, che può essere semplificata in caso di installazione di tramogge lavabili con ciclo automatico.

4. Lavorazione
È raccomandato di iniziare con il riempimento di alcuni contenitori in modalità “Manuale” e passare alla modalità “Automatico”, solo dopo aver controllato il peso effettivo dei primi contenitori, e aver accertato il perfetto funzionamento di ogni dispositivo installato sulla macchina e di ogni macchina componente la linea.

NOTA: Dettagli sulle parti e dispositivi, sulle regolazioni e sul corretto uso e manutenzione della macchina, sono riportati nella documentazione fornita a normale corredo.