IMMEA DOSATRICI A GENOVA

Nella rigorosa osservanza di un programma impostoci per affrontare la ben nota crisi economica, che ancora non lascia intravedere una fine prossima, IMMEA ha voluto essere presente anche a questa manifestazione che è di riferimento per il settore di suo maggiore interesse: pitture, vernici e affini.

È in queste difficili condizioni del mercato non solo interno, ma mondiale, che abbiamo ritenuto, e riteniamo, sia opportuno intensificare ogni attività di contatto con la Clientela e fare ogni sforzo tecnico alla ricerca di soluzioni che migliorino i prodotti esistenti e se possibile, ampli la gamma delle offerte.

Non è certo la condizione migliore quella di una crisi economica per investire risorse umane e finanziarie ed in attività diverse dalla semplice produzione, tuttavia il superamento può non essere possibile puntando solo sulla sopravvivenza: le risorse potrebbero non bastare a raggiungere la ripresa e se anche lo fossero l’appuntamento ci troverebbe stremati e non in grado di avviare un nuovo percorso, poiché è ben nota legge fisica che l’inerzia di ripresa richiede sempre energie superiori a quelle necessarie in regime di mantenimento dello stato in essere.

Ci siamo presentati con una macchina automatica del tipo più comune richiesto dai colorifici, una dosatrice ponderale a controllo pneumatico, con molti piccoli, ma importanti miglioramenti, orientati a semplificare le operazioni di cambio formato e cambio prodotto: operazioni queste sempre più frequenti a causa della sempre più spinta specializzazione dei prodotti, con conseguente frazionamento e riduzione quantitativa dei lotti di produzione.

Ma ancor più, che la presentazione di queste novità, l’interesse di IMMEA era quello di incontrare i tradizionali clienti in un clima disteso, tranquillo, diverso quindi da quello degli incontri in fabbrica, e possibilmente anche venire a contatto, conoscere persone nuove, potenziali nuovi Clienti.

Positiva in questo senso l’esperienza fatta ed il risultato di questa presenza.

Qualche riserva invece ci permettiamo di fare, non tanto sull’organizzazione generale della manifestazione, quanto sulla ubicazione nella città di Genova, città bella, importante, ospitale per molti aspetti, ma non attrezzata con adeguate infrastrutture di trasporto per una ampia accoglienza da paese lontani, Nord Africa in particolare, che allo stato attuale possono raggiungere Genova solo via Milano: non risulta esistente alcun volo di linea diretto da quell’area con Genova.

È nella speranza che anche questi problemi, vengano risolti da chi ha il dovere di farlo che noi, per quel che ci riguarda, continueremo a fare tutto ciò che è nella nostra possibilità. Per rafforzare la posizione e dare il nostro modesto contributo alla attesa ripresa dell’economia nazionale.

Questa voce è stata pubblicata in notizie. Contrassegna il permalink.